IX Colloquio Oggi la parola

29 ottobre - 1 novembre 2010

Storie umane, storia di Dio

Ricordando l'insonne ricerca di D.Benedetto Calati nel decennale della morte

Questo nono Colloquio stato pensato come il secondo di un programma biennale: nel 2009, come confronto sulla crisi evidenziata, ma non certo circoscritta, dalla "bolla" finanziaria e dalla caduta del modello americano di vita; nel 2010 (decennale della morte di D. Benedetto Calati), come risposta ecclesiale nella fede ai segni individuati, per far nostra la metodologia che D. Benedetto aveva praticato con il suo sorprendente, e sorpreso, "fiuto" alla scuola di Gregorio Magno.

"Non possiamo accogliere ed inverare la ricchezza della vita monastica e del suo mistero se non scopriamo l'ambito determinante del Tu, che nell'amicizia trova la sua espressione di obbedienza al vangelo (...) Ho sempre favorito l'amicizia, ho avuto un senso di orrore per ogni espressione di fuga cosiddetta spirituale, sempre così anti-evangelica" (B.Calati, Il primato dell'amore, pp.50-51)

"Il mistero della vita monastica esige però anche l'altra dimensione richiamata con linguaggio nuovo dalla stessa costituzione conciliare: l'indole escatologica della Chiesa pellegrinante e la sua unione con la Chiesa celeste. Il concilio supera la concezione statica dei Novissimi, così inespressiva per la vita spirituale (morte, giudizio, inferno e paradiso), rompe la sicurezza della vecchia apologetica, abbozza il tramonto della visuale di una Chiesa Societas perfecta che si modella sui poteri mondani, per descrivere il suo mistero pellegrinante, il cui cammino di fede è dono della benevolenza del Padre, come si legge in LG 48" (ibidem, pp.1-2)

"La vita monastica non è affatto un'esistenza angelica tutta dedita alla preghiera, perchè con il lavoro ci si dischiude alla volontà di Dio nell'orizzonte della storia. Il motto ora et labora si è rivelato il motto propulsivo del nostro monachesimo occidentale. Il lavoro pone la tensione escatologica, espressa soprattutto con il celibato monastico, a servizio della storia: l'escatologia vista come tensione spirituale nella storia (ibidem,p.13).

I tre temi del Nono Colloquio, sui quali D.Benedetto Calati ci aveva spesso intrattenuto, sono già sufficientemente messi in luce dalle sue parole. E, come sempre, la meditazione della Scrittura, secondo la prospettiva di Calati medesimo, collega il testo biblico alla storia di un Dio che salva uomini e donne dentro le alterne vicende del tempo, anzi "calandosi" egli stesso come Verbo incarnato.

"Ho sempre considerato la Dei Verbum, che ho anche commentato, come il dono più qualificato del concilio. E' commovente che il concilio si ponga in «religioso ascolto» (proemio) e che affermi che la Chiesa cresca con questo ascolto nella storia (n.8) «finché in essa vengano a compimento le parole di Dio» e che i fedeli possano finalmente riappropriarsi della Scrittura (n.25). Ho constatato, come un dato della storia della spiritualità della Chiesa, che i vari scismi ed eresie corrispondono ad iun abbandono della lectio e della centralità della Scrittura e a una celebrazione liturgica non più intesa come soria della salvezza in atto" (ibidem,p.13).

Programma

I SESSIONE (venerdì 29 pomeriggio - sabato 30 mattina)
L'amicizia

Venerdì 29 ottobre

ore 16.30 - Saluto e introduzione del priore generale D.Bernardino Cozzarini

ore 17.00 - Alcuni del gruppo "Oggi la Parola" presentano un DVD di e su D.Benedetto e lo commentano

ore 21,00 - DVD: D.Benedetto su Contemplazione e carità
segue conversazione

Sabato 30 ottobre

ore 09.00 - Meditazione: «Non vi chiamo più, servi ma amici» (Gv.15,15)
ROBERTO VIGNOLO - Lodi

ore 09.30 - Amicizia ed empatia
GIOVANNA MORELLI - Lucca

ore 10.15 - Intervallo

ore 10.45 - Quando l'amicizia si sposa con la gratuità
IVO LIZZOLA - Bergamo

ore 11.30 - Dibattito

II SESSIONE (sabato 30 pomeriggio - domenica 31 mattina)
"La Chiesa che è nella casa di ..."

Sabato 30 ottobre

ore 16.00 - Meditazione: «Salutatevi gli uni gli altri con il bacio santo» (Rm. 16,16)
ROSANNA VIRGILI - Fermo

ore 16.30 - «La Chiesa porta la figura fugace di questo mondo» (LG 48)
SERENA NOCETI - Firenze

ore 17.15 - Dibattito

Domenica 31 ottobre

ore 09.00 - La laicità del "sensus fidei"
PIERO STEFANI - Ferrara

ore 09.45 - Dibattito

III SESSIONE (domenica 31 pomeriggio - lunedì 1 mattina)
Calati nella storia

Domenica 31 ottobre

ore 15.30 - Meditazione: Nel tempo in cui viviamo come stranieri (cfr. 1Pt.1,17)
MARIA CRISTINA BARTOLOMEI - Milano

ore 16.00 - Gli eventi decisivi nella seconda metà del XX secolo
MARCELLO FLORES - Milano
DANIELE MENOZZI - Reggio Emilia

ore 17.30 - Intervallo

ore 18.00 - Domande per il dibattito della mattina seguente

Lunedì 1 novembre

ore 09.00 - Dibattito con i due storici

ore 10.00 - Crisi e possibilità del kairòs
ELMAR SALMANN - Roma/Gerleve


INFORMAZIONI

Le prenotazioni si ricevono presso la Foresteria del Monastero di Camaldoli a partire dal giorno giovedì 15 luglio

Indirizzo della Foresteria

FORESTERIA MONASTERO
52010 CAMALDOLI (AR)
Tel. 0575 556013 - Fax 0575 556001
E-Mail: foresteria@camaldoli.it
Responsabile: D. Osvaldo Forlani

Sito web: http//www.camaldoli.it